Allarme dalla Polizia: in Italia boom di banconote e monete false. Ecco come riconoscerle

4 min read

Nuovo allarme in Italia. Il Comando Antifalsificazione Monetaria dei Carabinieri ha segnalato che, in questa stagione estiva, stanno circolando numerose monete false da 2 euro.

D’altronde, però, con l’arrivo dei numerosi turisti e una ridotta attenzione portata dalle vacanze, l’estate si propone da sempre come il periodo preferito dei falsari. Infatti, il colonnello Florimondo Forleo, intervistato dal quotidiano La Stampa, ha commentato ciò che sta accadendo: “D’estate, l’attività si intensifica soprattutto per la presenza di numerosi turisti stranieri, la nuova frontiera per i falsari sono proprio le monete, che sonofacili da commerciare e suscitano meno l’attenzione. In questi giorni, sono state sequestrate 900 monete destinate alla cassa di una gelateria di Napoli”.

Oltre alle monete false, attenzione anche alle banconote

Comunque, l’immissione nel mercato delle monete false da 2 euro non è un fenomeno recente, dato che si tratta di una tipologia di denaro facilmente falsificabile dal punto di vista estetico. Tuttavia, nonostante quest’estate il Comando Antifalsificazione Monetaria dei Carabinieri abbia già effettuato diverse azioni di sequestro di tale valuta, il record è stato raggiunto qualche anno fa, con un rinvenimento e la successiva confisca di 4 tonnellate di monete false da 1 o 2 euro.

Anche le banconote, però, sono un oggetto che può essere facilmente falsificato. Come ha spiegato il colonnello Forleo: “Capita sempre più spesso di imbattersi in falsi metallici, anche se l’attenzione deve rimanere alta anche su quelli di carta. Abbiamo sequestrato da poco 4,5 milioni di euro di banconote pronte per essere introdotte sulla costa campana fino a Palinuro. D’estate ci sono più possibilità per i falsari, oltre che per la presenza di stranieri, meno bravi degli italiani nel riconoscere i falsi, anche per il fatto che, magari, nella ressa, chi sta alla cassa non usa i dispositivi che riconoscono le banconote contraffatte, se li ha”.

Ecco come riconoscere i falsi

Sicuramente, il fenomeno della falsificazione di denaro non è immune al “potere” delle casse automatiche, le quali sono riempite da soldi certificati e sono in grado di verificare se una banconota o moneta introdotta si tratti di un falso oppure no.

Comunque, ci sono anche altre tecniche che si possono utilizzare per verificare ad occhio nudo se, ad esempio, abbiamo monete false. Infatti, per riconoscerle, basta utilizzare una calamita: se sono attratte e si attaccano al magnete, allora, sono vere. Il colonnello Florimondo Forleo ha dichiarato: “I falsari non riescono a riprodurre il magnetismo, che la Zecca ottiene con un procedimento particolare e che serve a far riconoscere le monete dalle macchinette”.

Comments are closed.