Home Economia Bancomat: dal 30 settembre cambia tutto. Multe salate per avvocati e professionisti. Ecco cosa fare

Bancomat: dal 30 settembre cambia tutto. Multe salate per avvocati e professionisti. Ecco cosa fare

3 min read
0

In arrivo sanzioni per i professionisti, i commercianti e gli artigiani che rifiuteranno di accettare pagamenti con carta: «Entro settembre prevediamo di firmare il decreto che introduce le prime sanzioni per chi rifiuta un pagamento elettronico» ha spiegato il viceministro dell’Economia, Luigi Casero. I dettagli.

No al Pos? Prime sanzioni da settembre

Dunque dal 30 settembre potrebbero arrivare le prime sanzioni riguardo l’uso del bancomat a carico di negozianti, artigiani e professionisti (avvocati e commercialisti compresi) . Già la Legge di stabilità 2016 aveva imposto a professionisti ed esercenti l’uso di Pos per la lettura delle carte elettroniche, prevedendo che si potessero accettare pagamenti non in contati a partire dai 5 euro. L’obbligo verrà rafforzato, secondo le ultime notizie e in base alla bozza che in queste ore è allo studio del decreto attuativo del ministero dell’Economia e dello Sviluppo Economico.

Pos: adeguarsi all’Europa

L’Italia è indietro rispetto al resto dell’Europa proprio per i pagamenti via Pos. Ecco perchè il Ministero del Tesoro starebbe studiando la possibilità di applicare sgravi fiscali a chi userà la carta per pagare i liberi professionisti, come il tassista, il medico specialista o l’idraulico. La traccia elettronica del pagamento è ovviamente fondamentale per combattere il problema dell’evasione fiscale.

Potrebbero essere esentati dall’obbligo di dotarsi del Pos, alcuni professionisti che pur avendo partita Iva non sono a diretto contatto col pubblico: come ad esempio gli avvocati degli studi legali associati.

Il presidente dell’ Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona ha espresso soddisfazione per il decreto che dovrebbe essere approvato entro settembre: «Senza questa sollecitazione – spiega- i commercianti avrebbero continuato a rifiutare l’uso del bancomat per importi bassi, come puntualmente verificatosi. Solo dando al cliente la possibilità di segnalare la trasgressione, si faranno passi avanti per avere anche nel nostro Paese sistemi moderni di pagamento, dando al consumatore la possibilità di poter pagare come meglio crede».

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Economia
Comments are closed.

Check Also

Colpi di fucile a Capodanno, coppia incastrata da video su Fb 

E’ stato un video postato su Facebook a incastrare una coppia di coniugi di Casoria …