Home focus Il bluff di de Magistris. Il retroscena sul rapporto tra la De Majo e la Clemente

Il bluff di de Magistris. Il retroscena sul rapporto tra la De Majo e la Clemente

2 min read
0

di pietro di marco

E se fosse tutto un bluff? Secondo le voci di palazzo la spaccatura tra il sindaco de Luigi Magistris e i centri sociali sarebbe un piano studiato a tavolino. A quanto pare, infatti, il primo cittadino avrebbe trovato la giusta strategia per riavvicinarsi all’area moderata dell’amministrazione comunale. Un folto gruppo di consiglieri e assessori non gradirebbe ormai da mesi la presenza degli amici di Eleonora De Majo e il compagno rivoluzionario Egidio Giordano. La mossa dell’ex pm: mediaticamente mostrerebbe il distacco dai i centri sociali per ricucire il rapporto con l’area più moderata della maggioranza. Da qualche settimana, i rapporti tra Alessandra Clemente e Luigi de Magistris sarebbero tornati “pacifici”. Tempo fa, infatti, tra i due c’erano stati dei problemi anche a causa dei “rivoluzionari”. Dema sta quindi salvando capre e cavoli e ricucire con tutti.

La Strategia

Il sindaco sarebbe stufo di scendere per strada in tutta Italia e condurre le sue battaglie, scegliendo un luogo più caldo e sicuro dalla pioggia: il Parlamento. Sarebbe anche questo il motivo della nascita di due movimenti politici: Ndo (Napoli direzione opposta) e “Partenope ribelle”. “Giggino” (così come viene chiamato dai media) non avrebbe alcun interesse per una candidatura alle prossime elezioni politiche 2018. Il suo interesse, almeno per ora, è di fare il sindaco. Mentre non ha mai nascosto l’intenzione di provare la scalata a Santa Lucia alle prossime elezioni regionali. In alternativa ci sarebbero le elezioni europee.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in focus
Comments are closed.

Check Also

Parte l’avventura di Foglia in Forza Italia: l’ex presidente del Consiglio riunisce militanti e amministratori

Si è tenuto nella giornata di venerdì, a Baiano, su iniziativa dell’ex presidente de…