Camorra: spari contro l’auto del cognato del boss. Presagio di una faida?

1 min read

Spari contro l’auto del cognato del boss Gennaro Longobardi a Pozzuoli, nel Napoletano. Segnali inquietanti di un presagio di una possibile guerra di camorra. E’ questo l scenario che temono gli investigatori. Il fatto è accaduto a mezzanotte e mezza in via del Mare, strada che porta verso Cuma.

Secondo una prima ricostruzione della polizia, ma le indagini potrebbero presto ricongiungersi con altre in corso da parte dei carabinieri, due persone in moto con il volto coperto hanno fatto fuoco contro la vettura, una Lancia, dannneggiandola e frantumando anche il lunotto parabrezza, colpendo anche un’altra vettura in sosta li’ vicino che appartiene a un incensurato.

Pochi metri più in là, poi, spari anche contro la serranda di un panificio, che ora presenta una rosa di fori da proiettili calibro 12; all’interno c’era anche una persona intenta al lavoro.

L’esercizio commerciale appartiene al fratello di un affiliato dei Longobardi ora agli arresti domiciliari.

Comments are closed.