Il Caso: il commissario prefettizio di Torre del Greco nomina il nuovo segretario generale indagato nell’inchiesta The Queen

2 min read

pi.di.ma

Il commissario prefettizio al Comune di Torre del Greco Giacomo Barbato nomina Pasquale Incarnato nuovo segretario generale, già indagato nell’inchiesta The Queen. L’ex segretario generale del Comune di San Giorgio a Cremano e di Latina, è stato coinvolto nello scandalo che ha portato il 15 marzo scorso all’esecuzione di numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari

La nomina è giunta il 29 novembre scorso. Incarnato, laureato in Scienze Politiche, è subentrato a Domenico Gelormini, nominato con un provvedimento dal sindaco Ciro Borriello( finito in carcere per corruzione), nominato solo a maggio di quest’anno.

Il cambio al vertice, secondo i rumors, ha natura fideistica e non tecnica. Secondo la Legge Bassanini, 127 del ’97, il segretario comunale diviene organo fiduciario della amministrazione, laddove fino al ’97 era un organo di controllo sull’attività amministrativa. Infatti fino a quella data i segretari erano dipendenti del Ministero dell’Interno con stipendio a carico dei Comuni. Oggi dipendono da una agenzia autonoma, ma sempre con stipendio a carico dei comuni.

Molto probabilmente, i rapporti tra Giacomo Barbato e Pasquale Incarnato risalgano al periodo in cui l’attuale commissario prefettizio di Torre del Greco, ha ricoperto lo stesso ruolo a San Giorgio a Cremano. La nomina arrivò dopo le dimissioni dell’ex sindaco Domenico Giorgiano.

Comments are closed.