De Magistris batte cassa al presidente Mattarella

2 min read

“Al Presidente Mattarella ho espresso la sofferenza e la passione dei sindaci del nostro Paese, anche come vicepresidente dell’Anci”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, riferendo di quanto detto nel corso dell’incontro con il Capo dello Stato Sergio Mattarella in Prefettura a Napoli, poco prima della cerimonia di giuramento degli allievi del 230esimo anno della Scuola militare Nunziatella, in piazza Plebiscito.

Si è trattato di “un incontro importante – ha riferito de Magistris – nel corso del quale ho espresso la sofferenza dei sindaci, che rappresentano un elemento forte di coesione democratica e sono un punto di riferimento per la Repubblica”.

E aggiunge il primo cittadino partenopeo : “Ho espresso al Presidente anche il fatto che noi ci troviamo in una situazione di grandissima difficoltà e che quindi è importante la costante sensibilità istituzionale del Presidente della Repubblica, che rappresenta l’unità nazionale ed è il vertice dello Stato”.

“In questo momento, questa è stata la mia considerazione, i sindaci, e in particolare ho esposto il problema della città di Napoli – aggiunge de Magistris –  hanno bisogno di segnali forti e concreti da parte del Governo e del Parlamento”.

Su questo fronte de Magistris ha spiegato di aver espresso “fiducia che ciò possa accadere perché ho visto attenzione. Ma le parole non bastano più, servono fatti”.

Comments are closed.