Eav, De Gregorio e l’ufficio per gestire i social: tre incarichi. Tra i nomi spuntano ex Fonderia e sostenitori del SI

2 min read

 

Umberto de Gregorio non ha mai svestito i panni del politico, nonostante sia stato scelto dal governatore della Campania Vincenzo De Luca per rilanciare Eav, la holding che gestisce il comparto dei trasporti in Campania. E nell’ottica di rilancio, non solo di Eav ma anche della sua immagine (in vista di una possibile candidatura al Parlamento), che De Gregorio pare abbia deciso il 25 ottobre 2017 di emanare un ordine di servizio con il quale rende, finalmente, operativa la struttura social e comunicazione di Eaa. Una vera e propria macchina di guerra, che nemmeno il presidente della Regione utilizza per la comunicazione istituzionale, per propagandare l’attività di Eav ma soprattutto per diffondere l’idea che i trasporti in Campania hanno raggiunto livelli di qualità ed efficienza europei. Una struttura social coordinata da Mario Bianchi, un funzionario di Eav che figurava anche nei comitati del Si al referendum di Andrea Cozzolino: Bianchi si occuperà di gestire anche l’area social media, comunicazione e marketing. La funzione comunicazione istituzionale e marketing è stata invece affidata ad Alessandra Macci, un’altra conoscenza del Pd vicina all’area di Leonardo Impegno che aveva preso parte nel 2015 ai tavoli tematici della Fonderia, iniziativa politica promossa da Francesco Nicodemo, renziano della prima ora. La terza casella dell’ufficio propaganda di De Gregorio è stato assegnata a Roberto Vallefuoco. Una mossa che qualcuno dall’interno del Pd vorrebbe ricondurre alla volontà di De Gregorio di puntare al Parlamento.

 

 

 

Comments are closed.