Home focus Editoria, Corecom: “Legge rivoluzionaria, subito un regolamento”. Lucarelli: “Non ci sono più alibi, li istituzioni devono rispettare le regole”

Editoria, Corecom: “Legge rivoluzionaria, subito un regolamento”. Lucarelli: “Non ci sono più alibi, li istituzioni devono rispettare le regole”

3 min read
0

“Con la legge regionale sull’Editoria iniziamo un percorso per determinare un cambiamento mentalità. Bisogna eliminare gli editori ‘straccioni’ che sfruttano i giornalisti. C’è una realtà drammatica e questa legge rivoluzionaria interviene su questo. Ma e’ un punto di partenza non di arrivo. Mi auguro che entro un mese si possa presentare il regolamento di attuazione. Collaboreremo per un testo condiviso”.

Così Domenico Falco, presidente del Corecom Campania, a margine della conferenza stampa sulla legge regionale per l’editoria approvata nell’ultimo Consiglio regionale, presso la sala Giunta Regione Campania, in via Santa Lucia, con la partecipazione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“Serve una legge speciale per il lavoro anche per i giornalisti – incalza Falco – Non si possono aspettare 20 anni per i concorsi. Ringraziamo il presidente De Luca per la sensibilita’ dimostrata al tema. Erano 20 anni che le istituzioni non intervenivano. Adesso cominciamo a recuperare il ritardo con le altre regioni”.

“La legge regionale sull’Editoria arriva dopo 18 anni di immobilismo delle istituzioni, in un momento difficile per l’informazione, ma che registra anche una piccola ripresa. Ringraziamo il presidente De Luca, la giunta e il consiglio regionale che hanno lavorato velocemente. Grazie a questa legge, abbiamo recuperato il tempo perduto e siamo pronti a collaborare, come Ordine, affinchè anche il regolamento sia approvato rapidamente. Ma bisogna ancora colmare il gap con le altre regioni. Adesso, non ci sono piu’ alibi per le istituzioni pubbliche per non rispettare le regole”.

Cosi’ Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, a margine della conferenza stampa sulla legge regionale per l’editoria approvata nell’ultimo Consiglio regionale, presso la sala Giunta Regione Campania, in via Santa Lucia, con la partecipazione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“La legge – spiega Lucarelli – agisce su due ambiti. In primo luogo, metterà ordine negli uffici regionali pubblici con un effetto che noi ci auguriamo a cascata dal consiglio regionale alle altre istituzioni e poi prevede risorse per l’editoria locale”.

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in focus
Comments are closed.

Check Also

Colpi di fucile a Capodanno, coppia incastrata da video su Fb 

E’ stato un video postato su Facebook a incastrare una coppia di coniugi di Casoria …