Home Politica La rivoluzione “cinese” di De Luca nella sanità campana

La rivoluzione “cinese” di De Luca nella sanità campana

2 min read
0

“Al Pascale stanno facendo formazione 30 studenti cinesi. Cardarelli, Santobono, Policlinici e Azienda dei Colli danno risultati straordinari. Abbiamo un’occasione per rivoluzionare la sanita’. Ora o mai piu’. Perche’ il governo regionale non risponde a logiche di clientela politica come e’ avvenuto in passato per centro, destra e sinistra. Abbiamo deciso di voltare pagina. I medici devono sapere che saranno valutati per le loro capacita’”. Lo ha detto, nel corso del convegno “Per una sanita’ responsabile e sicura: i determinanti di salute”, dedicato alla legge sulla responsabilita’ sanitaria approntata da Federico Gelli, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “E’ complicato qui ma l’idea della complessita’ dei problemi a NAPOLI e’ l’alibi degli incapaci. Il destino e’ nelle nostre mani. Dobbiamo recuperare in pochi mesi quello che altri hanno raggiunto in venti anni. Il risanamento finanziario e’ costato 12mila dipendenti in meno”. De Luca e’ chiaro: “Io gestisco la sanita’ con un miliardo e 700mila euro in meno rispetto alla Toscana. Siamo penalizzati dall’essere la popolazione piu’ giovane. E la deprivazione sociale? Abbiamo 300 milioni in meno per mobilita’ passiva; 250 sottratti dal fondo nazionale; dobbiamo accantonare ogni anno un fondo rischi di un miliardo e 200 milioni perche’ siamo stati irresponsabili negli anni scorsi e abbiamo accumulato un contenzioso pari a quello di tutte le regioni d’Italia”

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Politica
Comments are closed.

Check Also

Muore in ospedale Napoli, pm dispone autopsia

Doveva subire un intervento nel reparto di ortopedia all’anca destra. Un’opera…