Lo scrittore De Giovanni alla sbarra per i diritti d’autore. La casa editrice ‘Centoautori’ : “Violato copyright”

2 min read

Comincerà il prossimo 25 gennaio davanti al giudice Francesco Abete del tribunale delle imprese di Napoli il processo avviato da Pietro Valente, patron della casa editrice CentoAutori di Villaricca, per violazione del copyright nei confronti dello scrittore Maurizio De Giovanni e della Rizzoli Libri, dall’aprile 2016 controllata dalla Mondadori.

A darne notizia in esclusiva è il giornale on line ‘Iustitia’ diretto dal giornalista Nello Cozzolino.

Nel mese di ottobre Guido Giardino e Ornella Tarantino, gli avvocati civilisti che assistono la CentoAutori, hanno inviato una lettera allo scrittore e alla Rizzoli che ha fatto sapere di avere acquistato i diritti da De Giovanni ma di essere all’oscuro del fatto che lo scrittore anni prima li avesse già ceduti a un altro editore.

Nelle dieci pagine del ricorso notificato in questi giorni alle controparti i legali di Valente presentano due richieste: il ritiro da parte della Rizzoli del volume ‘Il resto della settimana’ dalle librerie; il risarcimento danni da parte dello scrittore.

Nel corso di una conferenza stampa fu la casa editrice ‘Centoautori’ a spiegare i termini dell’intricata vicenda.

Comments are closed.