Home Cronache Nascondeva la droga nelle pentole e tra la pasta da cucinare

Nascondeva la droga nelle pentole e tra la pasta da cucinare

2 min read
0

Nascondeva la droga in cucina tra una pentola e l’altra. Laddovè c’era da cucinare la pasta al pomodoro faceva la sua comparsa anche la dose giornaliera da vendere a qualche cliente.

Sono stati i carabinieri a scoprire che nella cucina il pusher custodiva le sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizioni i militari dell’Arma hanno rinvenuto complessivamente 250 grammi di marijuana, un bilancino e contanti frutto dell’illecito guadagno per un ammontare di 1.200 euro.

Il fatto è accaduto a Sant’Antonio Abate dove i carabinieri della locale stazione hanno stretto le manette ai polsi di Francesco Berazzi, 39 anni, già noto ai terminali della forze dell’ordine.

L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione di stupefacente a fini di spaccio e, dopo le formalità, è stato condotto ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Intanto, sempre i carabinieri questa volta della compagnia e della stazione di Castellammare di Stabia hanno effettuato una decina di perquisizioni domiciliari e personali, arrestando per detenzione di droga a fini di spaccio Amedeo Iaccarino, un 28enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, trovato durante perquisizione in possesso di 17 grammi di marijuana divisi in dosi.

Dopo le formalità è stato tradotto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo. Quattro gli assuntori di stupefacente segnalati alla Prefettura a cui sono stati sequestrati nel complesso 7 grammi di marijuana.

Controlli anche alla circolazione stradale, con contestazione di violazioni commesse da automobilisti alla guida di veicoli senza assicurazione, oppure sottoposti a sequestro amministrativo.

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Cronache
Comments are closed.

Check Also

Colpi di fucile a Capodanno, coppia incastrata da video su Fb 

E’ stato un video postato su Facebook a incastrare una coppia di coniugi di Casoria …