Home Cronache Nascondeva la droga nelle pentole e tra la pasta da cucinare

Nascondeva la droga nelle pentole e tra la pasta da cucinare

2 min read
0

Nascondeva la droga in cucina tra una pentola e l’altra. Laddovè c’era da cucinare la pasta al pomodoro faceva la sua comparsa anche la dose giornaliera da vendere a qualche cliente.

Sono stati i carabinieri a scoprire che nella cucina il pusher custodiva le sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizioni i militari dell’Arma hanno rinvenuto complessivamente 250 grammi di marijuana, un bilancino e contanti frutto dell’illecito guadagno per un ammontare di 1.200 euro.

Il fatto è accaduto a Sant’Antonio Abate dove i carabinieri della locale stazione hanno stretto le manette ai polsi di Francesco Berazzi, 39 anni, già noto ai terminali della forze dell’ordine.

L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione di stupefacente a fini di spaccio e, dopo le formalità, è stato condotto ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Intanto, sempre i carabinieri questa volta della compagnia e della stazione di Castellammare di Stabia hanno effettuato una decina di perquisizioni domiciliari e personali, arrestando per detenzione di droga a fini di spaccio Amedeo Iaccarino, un 28enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, trovato durante perquisizione in possesso di 17 grammi di marijuana divisi in dosi.

Dopo le formalità è stato tradotto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo. Quattro gli assuntori di stupefacente segnalati alla Prefettura a cui sono stati sequestrati nel complesso 7 grammi di marijuana.

Controlli anche alla circolazione stradale, con contestazione di violazioni commesse da automobilisti alla guida di veicoli senza assicurazione, oppure sottoposti a sequestro amministrativo.

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Cronache
Comments are closed.

Check Also

Muore in ospedale Napoli, pm dispone autopsia

Doveva subire un intervento nel reparto di ortopedia all’anca destra. Un’opera…