PD: nuovo caso di irregolarità. Denuncia nelle mani di Martina

3 min read

Il sindaco di Laterza (Taranto), Gianfranco Lopane, che si era ritirato dalla corsa alla segreteria provinciale del Pd di Taranto, ha scritto una lettera al vice segretario del Partito Democratico, Maurizio Martina, per “chiedergli di intervenire, come ha fatto per Napoli, a fronte delle gravi irregolarita’ riscontrate nella celebrazione del congresso” di Taranto. Il congresso e’ stato poi vinto dal renziano Giampiero Mancarelli, unico candidato rimasto in campo dopo la rinuncia di Lopane, eletto segretario provinciale del Pd di terra ionica. “A Napoli e a Taranto – sottolinea Lopane – il Pd ha offerto uno spettacolo poco edificante, celebrando congressi di componenti, di correnti, poiche’ a fronte dell’assenza delle agognate regole la base ha preso giustamente le distanze”. A Taranto, sostiene l’esponente di Front Dem, “le irregolarita’ sono state evidenti e di una gravita’ inaudita. Cosa posso rispondere a quegli uomini e quelle donne quando mi fanno notare che i congressi sono partiti prima della convalida dalla commissione di garanzia dell’anagrafe degli iscritti?”. E ancora, “che la commissione di garanzia regionale – afferma Lopane – ha riconosciuto in alcuni circoli irregolarita’ nei tesseramenti, annullando tutto il tesseramento 2017 anziche’ solo cio’ che non era legittimo e di fatto escludendo il contributo politico dato dal sindaco di Taranto che ha riportato il Pd al governo della citta’?”. “Cosa rispondo – insiste Lopane – a questi militanti quando mi mostrano il video pubblicato anche sul sito di Repubblica in cui si vedono chiaramente i metodi artefatti di sottoscrivere tessere in assenza delle persone fisiche, delegando firme e versamenti a terze persone?”. Caro vice segretario – conclude – vieni a Taranto e aiutaci a salvare la citta’ prima che bruci”.

Comments are closed.