Home Politica Pd Napoli, Massimo Costa “medita” il ritorno di Poziello

Pd Napoli, Massimo Costa “medita” il ritorno di Poziello

3 min read
0

di Sossio Barra

Sembra non essere finita la questione in salsa democratica fra Antonio Poziello, sindaco di Giugliano, ed il Pd, suo vecchio partito di appartenenza. A rincarare la dose negli ultimi giorni ci ha pensato il neo segretario del Pd provinciale, Massimo Costa, con alcune dichiarazioni rilasciate ad  una testata locale. Ecco le parole dell’attuale reggente del partito di Renzi a Napoli: “Conosco il caso del circolo di Giugliano. Dopo il mio insediamento ufficiale, è mia intenzione fare un approfondimento ed esaminare la situazione”. Parole chiarissime che sul piano politico hanno una rilevanza ben precisa. Costa ha tutta l’intenzione di mettere in campo una vera e propria “opera di recupero” nei confronti del primo cittadino giuglianese ed ottenere la tanto chiacchierata adesione al Pd. Nelle scorse settimane su IlVentiquattro ci siamo occupati del caso Poziello – Pd raccontando la famosa bocciatura del partito in merito alla richiesta di adesione da parte del primo cittadino. Il Pd giuglianese l’ha sempre ribadito storicamente in tutte le salse. dichiarandosi politicamente distante anni luce dalle scelte di Poziello che, tra l’altro, governa con pezzi del centrodestra. Negli ambienti democratici si dichiarano sereni e tranquilli, sicuri che il fatidico passaggio non sarà mai un’opzione realistica. La differenza sta tutta qui. Le parole del segretario napoletano non confermano e non smentiscono l’ipotesi dell’esclusione del sindaco. Finita qui? Nemmeno per sogno. Alcune fonti molto vicine al partito di Renzi davano addirittura per certo il ritorno in casa Pd di Poziello nel caso in cui Nicola Oddati avesse vinto la partita del congresso metropolitano. Ora che questo scenario è definitivamente tramontato, la palla passa nelle mani di Costa che sancirebbe a questo punto il primo atto politico insieme all’altra patata bollente legata al sindaco di Portici, Enzo Cuomo. Se questo scenario dovesse realizzarsi in barba alle decisioni politiche della sezione locale guidata da Nicola Pirozzi, come si comporterà il Pd giuglianese? Come reagirà all’incredibile “schiaffo democratico” dettato dai vertici provinciali?

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Politica
Comments are closed.

Check Also

Colpi di fucile a Capodanno, coppia incastrata da video su Fb 

E’ stato un video postato su Facebook a incastrare una coppia di coniugi di Casoria …