Terremoto Idv in Campania, continua il fuggi fuggi. Cosa farà Moxedano?

3 min read

di Sossio Barra

 

Non si placa il terremoto di Idv in Campania. Dopo il passaggio dell’ex capo della Protezione Civile Nello Di Nardo in Forza Italia arrivano le dimissioni del gruppo dell’Area Nord di Napoli. Nel comunicato si legge che ” il coordinamento IDV area Nord di Napoli e relative rappresentanze partitiche (Caivano, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore), alla luce delle ultime vicende politiche che hanno riguardato il partito sia a livello nazionale che regionale, ritengono esaurita l’esperienza in Italia dei Valori. Oggi purtroppo non abbiamo più fiducia in questo partito, non condividendone le scelte né gli obiettivi prefissati. Da mesi sosteniamo l’evanescenza del partito sia dal punto di vista programmatico che dirigenziale. Il nostro è un messaggio per gli elettori dell’IDV e del centrosinistra: ci dispiace, per voi e per noi! Oggi diciamo basta, non abbiamo più fiducia né degli uomini, né dei progetti di facciata. Il nostro modo di fare politica in questi anni non è mai cambiato e resterà per sempre quello dell’attenzione ai territori provando a dare quelle risposte che il partito sia ieri, sia oggi ci ha negato. Questa sfiducia nel partito non altera il nostro modo di fare politica sui territori per la gente e con la gente”. Il documento è stato sottoscritto da Giovanbattista D’Ambrosio, segretario cittadino a Caivano, Vincenzo Ambrosio, componente segreteria di Caivano, Mike Angelino, responsabile organizzativo provinciale, Enrico Mazzara, ex consigliere comunale di opposizione a Crispano, Gioacchino Onorato, segretario provinciale dei giovani dell’Idv, Pasquale Reccia, ex assessore e segretario di sezione a Frattamaggiore, Maurizio Granata, ex assessore a Frattamaggiore e componente della segreteria regionale, Luigi Lupoli, consigliere comunale a Frattamaggiore, Maurizio Parolisi, consigliere di opposizione a Frattaminore. Lo zoccolo duro della provincia napoletana abbandona Idv e dà uno schiaffo sul piano politico al consigliere regionale deluchiano Francesco Moxedano, che da qualche giorno aveva preso il posto di Di Nardo alla guida del partito in Campania. Adesso cosa farà Moxedano dopo gli addii degli ultimi tempi? Continuerà ad investire politicamente su un partito ormai scomparso oppure si avvicinerà ulteriormente alle posizioni di Campania Libera?

Comments are closed.